Chi siamo arrow Cittā e dintorni
Ascoli - la storia
   

Scrutando il passato della provincia picena così policroma ed eterogenea, ma non meno salda ed unica, si comprende come questo territorio sia da sempre stato strategico crocevia di comunicazioni tra Tirreno ed Adriatico e quindi tra Roma ed il versante orientale della penisola.

 

Determinante in questo senso fu la presenza di una delle più importanti vie di collegamento di ieri e di oggi la Via Salaria.

 

CAMPANILI
Campanili (foto Sandro Riga A.P.)

 

I rapporti tra Roma ed il Piceno risalgono al III sec a.C. quando Ascoli stipulò un trattato di allenza con Roma, poi però ribellandosi alla sua egemonia si mise a capo delle genti italiche iniziando un lungo periodo di guerre che sfociarono nella Guerra Sociale ( 91- 89 a .C.)

 

PIAZZA-DEL-POPOLO
Piazza del Popolo (foto Sandro Riga A.P.)

 

Alla caduta dell'Impero romano conobbe la dominazione Longobarda ( 578) e successivamente del ducato di Spoleto e poi della Chiesa. Solo nel XII sec divenne libero comune ma nel 1242 fu assoggettata da federico II.

 

PIAZZA-ARRINGO
Piazza Arringo (foto Sandro Riga A.P.)

 

Fu in lotta contro Fermo per il porto che aveva alla foce del fiume Tronto. Verso il XIV sec iniziò il periodo delle Signorie e da questo periodo fino all'Unità d'Italia tornò governo della Santa Sede solo nel 1860 entrò a far parte del Regno d'Italia.

 


CHIOSTRO-SAN-FRANCESCO
Chiostro San Francesco (foto Sandro Riga A.P.)

 
ENOTECA KURSAAL DI LUCIO SESTILI - LISTA GRANDI VINI
OFFERTA BARBARESCO GAJA